di Dorina Chionna

Se, dopo la Pasqua, e ponti vari, avete ancora voglia di mangiare bene, ecco la ricetta che fa per voi: i TORTELLI DI MAGRO.

di Dorina Chionna

Quanto è vecchio il vino? Almeno settemila anni – scrive l’archeologo molecolare della Università della Pennsylvania, Patrick McGovernma forse di più. Andiamo indietro nel tempo e immaginiamo un gruppo di antenati, di certo donne, che, mentre gli uomini sono a caccia, vanno alla ricerca di qualcosa di dolce, per i piccoli e i vecchi.

UNA TECNICA CHE HA IL SAPORE DI UN RITO

di Dorina Chionna

L’Aceto Balsamico di Modena nasce lontano nella memoria degli uomini. Radici profonde, riferimenti storici, nobili ascendenze, fanno di questo prodotto una rara testimonianza di fedeltà consuetudinaria. Vi concorrono la terra, il fuoco, l’aria ed un intero universo cosmico.

di Dorina Chionna

Appena si fa il suo nome, il viso di qualcuno si illumina (come il mio, perché ne sono innamorata) ed il sorriso si fa più visibile sul volto di tanti appassionati di vino, quando lo degustano.

di Cristina Arduiniwww.fontanedimilano.itwww.risorsa-acqua.it

Varco la soglia del più antico cinque stelle di Milano, risalente agli anni 20 del secolo scorso, Hotel Principe di Savoia, per incontrare Alessandra Veronesi, restaurant manager del Ristorante Acanto e idrosommelier.

di Dorina Chionna

Care lettrici e cari lettori, la ricetta proposta per il mese di marzo è la panna cotta con salsa di fragole. Vediamo gli ingredienti:

di Dorina Chionna

Impariamo a preparare un dolce buonissimo: la MOUSSE AL CIOCCOLATO AMARO FONDENTE.

di Dorina Chionna

In questo numero di Asilo vi parlerò di vino, anziché di cibo: vi parlerò del BRUNELLO,  di MONTALCINO, un vino di lussuosa immagine.

di Dorina Chionna

Care lettrici e cari lettori, per le feste potete divertirvi con la SPONGATA (a Pontremoli è chiamata Spungata), un dolce molto tipico.

le ricette di Dorina Chionna

Adesso che siete diventati bravissimi, aumentiamo un pochino il livello di difficoltà, ed impariamo a preparare il CONIGLIO ALL’ETRUSCA.